DEUTSCH
ENGLISH
FRANÇAIS
ITALIANO
ESPAÑOL
РУССКИЙ

Agrotherm XT

Referenze - Windy Oaks

Cantina Windy Oaks - Pinot Nero e Chardonnay di eccellenza dalla California
Anni di scarsa resa e una crescente domanda di vino alta qualità hanno spinto Jim Schultze, proprietario della cantina Windy Oaks alla ricerca di nuove soluzioni tecnologiche che gli permettessero di incrementare la resa pro ettaro dei suoi vigneti. Oltre a ciò, il suo obiettivo era quello di ottenere un vino il più naturale possibile, riducendo al minimo le lavorazioni ed i trattamenti in campo.

Dopo aver appreso dell'esistenza del metodo Thermaculture™ leggendolo su una rivista specializzata, Jim ha avuto modo di conoscere Marty Fischer, CEO di Agrotherm XT, in occasione di una fiera di settore. Grazie alle esaustive spiegazioni ricevute da Marty, Jim ha capito qual era la direzione da prendere per sviluppare il potenziale della propria azienda:

Sono rimasto affascinato dall'idea di poter migliorare la resa pro ettaro ed allo stesso tempo le qualità organolettiche del mio vino, grazie ad una sola tecnica: il trattamento di calore.

Per accertare ulteriormente le sue impressioni ed avere un'opinione indipendente, Jim ha contattato un cliente Agrotherm XT chiedendogli quali riscontri avesse ottenuto seguendo il metodo Thermaculture™. La risposta particolarmente positiva, lo ha portato a chiedersi in quanto tempo fosse ammortizzabile l'eventuale investimento economico in una macchina Agrotherm XT. Secondo le sue stime, la percentuale poteva essere del 10-15% già a partire dal primo anno. Lo stesso Marty Fischer è rimasto particolarmente colpito dal calcolo di Jim:
  Jim Schultze / Cantina Windy Oaks
Jim Schultze / Cantina Windy Oaks

Ci siamo trovati fin da subito molto in sintonia, soprattutto da un punto di vista imprenditoriale. Prima che Jim procedesse all'acquisto della macchina, abbiamo visitato la sua azienda Windy Oaks sulle montagne di Santa Cruz, in California. Durante una degustazione, sono rimasto particolarmente colpito dalla qualità del suo vino. Mi sono detto che sarebbe stato difficile poterlo migliorarlo ulteriormente.
In seguito sono stato felice di constatare come Jim e il suo staff abbiano preso velocemente confidenza con la macchina, già dopo pochi utilizzi. I primi trattamenti sono stati eseguiti su quattro parcelle coltivate a Pino Nero e Chardonnay, dalla fioritura all'invaiatura, così come suggerito dal programma Agrothermal System. Nel corso di successive visite, mi sono reso conto che i grappoli d'uva erano più floridi e numerosi nelle file che erano state trattate con il calore, rispetto alle altre.

Jim Schultze e Marty Fischer nel vigneto della cantina Windy Oaks
Jim Schultze e Marty Fischer nel vigneto della cantina Windy Oaks

Al momento della vendemmia, Jim ha quantificato l'aumento della resa pro ettaro rispetto all'anno precedente tra il 12 e il 31%, quindi una media del 21%. Questo valore ha superato tutte le sue più rosee aspettative e l'investimento effettuato per l'acquisto della macchina è stato completamente ripagato.

Anche Fischer è contento: Una settimana prima della vendemmia ero nei vigneti di Corralitos e ho potuto definitivamente notare che gli acini d'uva erano più numerosi sui grappoli ed avevano dimensioni maggiori, rispetto ai campi non trattati a calore. Ci ha reso particolarmente felici constatare il ritorno economico ottenuto dalla cantina Windy Oaks, considerando che una bottiglia di Pino Nero vale circa 50 €.

Ad inizio Febbraio 2017 Jim e il suo staff hanno incontrato Philip Goodband, Master of Wine e Marty Fischer, per organizzare una degustazione alla cieca di Pino Nero e Chardonnay, provenienti sia da particelle coltivate in modo tradizionale, che da quelle sperimentali trattate a calore. I vini erano stati ottenuti separatamente, utilizzando però un identico procedimento e gli stessi lieviti.

Jim afferma: Le differenze erano evidenti. Il vino proveniente dalle particelle sperimentali, pur essendo novello, aveva già delle caratteristiche organolettiche particolarmente interessanti, che lasciavano intendere il suo successivo sviluppo. Possiamo affermare con certezza, che il vino derivante da vigneti trattati a calore è migliore sotto più punti di vista: ha un gusto pieno in bocca, un sapore fruttato ed un retrogusto gradevole. Sono rimasto stupito dai risultati della degustazione, che non possono assolutamente essere casuali. Non immaginavo che il calore potesse condizionare in maniera così determinate il sapore del vino.

Jim Schultze / Cantina Windy Oaks   Cantina Windy Oaks

Per la stagione 2017, Jim ha pianificato di effettuare trattamenti a calore su 6,5 ettari di vigneti siti a Corralitos e, in aggiunta, di non utilizzare alcun tipo di sostanza fitosanitaria su una parcella sperimentale addizionale.

Se dovessi riscontrare degli effetti positivi, proseguirò nella riduzione di prodotti chimici, fino alla soglia minima utilizzabile. Marty Fischer spiega che inizialmente, il progetto Thermaculture™ era nato con il solo scopo di contrastare le malattie delle viti. Alla luce dei risultati incoraggianti in termini di resa pro ettaro, il CEO di Agrothermal Systems prevede in futuro lo sviluppo di protocolli con specifiche indicazioni di trattamento a seconda della zona climatica di utilizzo.

Una produzione sostenibile è per noi molto importante e vogliamo che questa nostra filosofia arrivi al cliente finale. L'utilizzo del trattamento termico Agrotherm XT è un segnale del nostro impegno in tal senso. I consumatori potranno apprezzare i nostri sforzi, assaporandone i risultati, attraverso il gusto del nostro vino.

Jim Schultze
Proprietario e viticoltore presso la cantina Windy Oaks (Corralitos - California/USA)
www.windyoaksestate.com

Agrotherm XT
Judy e Jim Schultze / Cantina Windy Oaks

AGROTHERM XT

Video Icon Referenze
   Windy Oaks


Video Icon Filmato

PDF Icon Depliant

PDF Icon Depliant completo

CONTATTI
Arno Plankenhorn
+49 (0) 65 71 / 929 246
a.plankenhorn@clemwil.deAgrothermal Systemswww.agrothermalsystems.com